ErosAntEros nasce dall’unione di Davide Sacco e Agata Tomšič nel gennaio 2010. La loro ricerca porta avanti un teatro impegnato che non rinuncia al valore estetico della forma, in forte relazione con la storia, il presente e i territori in cui viene creato, con l’obiettivo di agganciare il teatro alla vita e fare dell’immaginazione un’arma per trasformare il reale.

Sono stati prodotti da importanti istituzioni teatrali, tra le quali Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, Ravenna Festival, TNL – Théâtre National du Luxembourg, Teatro della Toscana, Teatro Piemonte Europa, Teatro della Tosse, Campania Teatro Festival.

Hanno preso parte a diversi progetti internazionali presso: il Festival d’Avignon (nel 2023 e 2022 con European Theatre Convention; nel 2018 con ProHelvetia e MiBACT); diverse conferenze internazionali di EASTAP European Association for the Studies of Theatre and Performance (Aarhus 2023; Milano 2022); il Kosovo Theater Showcase 2022; la candidatura di Piran2025 a Capitale Europea della Cultura (consulenti artistici 2019-2020); il F.I.N.D. plus festival della Schaubühne di Berlino (nel 2015, con il Progetto Prospero di Emilia Romagna Teatro); il Grotowski Institute di Wroclaw e l’Odin Teatret / Nordisk Teaterlaboratorium di Holstebro (2014-2017).

Negli anni la direzione artistica di Sacco e Tomšič ha: codiretto e organizzato a Ravenna il festival Fèsta e la stagione Ravenna viso-in-aria (2012-2014); ha collaborato al progetto di laboratori non-scuola del Teatro delle Albe (2014-2018); ha prodotto e distribuito i propri spettacoli in Italia e all’estero (2010-oggi); è stata consulente teatrale della candidatura a Capitale Europea della Cultura di Piran2025, guidando un progetto con una rete di 30 partner europei di massimo rilievo (2020); ha prodotto e distribuito i propri spettacoli in Italia e all’estero (2010-oggi).

Nel 2018 fonda POLIS Teatro Festival che, sotto la sua direzione, ospita ogni anno a maggio a Ravenna i protagonisti della scena internazionale contemporanea e realizza progetti partecipativi che prevedono un forte coinvolgimento dei cittadini.